en

IN/OUT

Massimo Iosa Ghini
Cosmos e caos, corpo e mente, regola ed eccezione, individuo e collettività, naturale e artificiale: rappresentano il dualismo che esprime il confine aperto entro cui si muove l’esistenza umana.

IN/OUT

11-23 Aprile 2016
Università degli Studi di Milano - Cortile d'onore
Via Festa del Perdono, 7

L’installazione di Iosa Ghini riproduce i volumi composti di due unità abitative semplici, intese come paradigma dei valori universali dell’essere umano. La superficie ondulata che ne definisce l’esterno, costituita da un rivestimento in materiale ceramico, si piega e si frattura aprendosi alla contaminazione e alle potenzialità del processo casuale di riconfigurazione.

La varietà cromatica e tattile dei prodotti Ceramiche Cerdisa consente di riprodurre un pattern ricco e vibrante. All’interno, il volume puro caratterizzato da un rivestimento di piastrelle bianche riflettenti, evoca una dimensione temporale sospesa ed eterea. L’open border individua così lo spazio aperto di contaminazione fra polarità opposte: il dentro e il fuori, l’individualità e l’incontro con l’altro.

Chiudi

REDEN

L’effetto vissuto della superficie Reden regala puro piacere tattile, esaltato da imperfezioni, porosità, bruciature. La superficie lappata cattura e rilancia la luce facendo vibrare la materia in uno spazio organico.

La superficie movimentata, vivacizzata da decori geometrici, diventa ispirazione per un design moderno di grande capacità di arredo.

BLACKBOARD

La superficie Blackboard, invece, si ispira alla forza e al dinamismo dell’ardesia, infondendo negli ambienti il sapore della pietra vissuta dallo sguardo contemporaneo.

La materia libera all’esterno tutta la sua magnetica eleganza garantendo, nella versione grip, la massima resa e resistenza nel tempo. La scenografica pulizia del design è in perfetta sintonia con gli spazi commerciali e gli ambienti pubblici di ampio respiro.

Massimo
Iosa Ghini

Massimo Iosa Ghini (Bologna, 1959) è uno dei più noti protagonisti dell’architettura e del design Italiano. Negli anni Ottanta fonda il movimento culturale del Bolidismo ed entra a far parte del gruppo Memphis di Ettore Sottass.
Nel 1990 apre lo studio Iosa Ghini Associati che si fa riconoscere e apprezzare a livello internazionale, sviluppando progetti per architetture museali e commerciali, tra cui figurano le catene di negozi di Ferrari, IBM, Kiko e Alitalia.

Nel 2013 la Triennale di Milano dedica un’intera antologica ai suoi trent’anni di carriera professionale, dagli esordi all’oggi sostenibile, riproposta dal MAMbo di Bologna nel 2014. I suoi progetti hanno ricevuto i più importanti premi di settore, tra cui il recente Premio Marconi per la Creatività, assegnatogli nel 2015.
Facebook

Cerdisa is an Italian ceramic tile brand that combines tradition, experience and innovation, through an ethical approach to the environment.

ceramichecerdisa.it